Portale della Comunità Montana Appennino Modena Est
Istituto per i beni artistici, culturali, ambientali - Regione Emilia-Romagna
 
Torna alla home degli Ecomusei
Parco faunistico di Festà
Home > Ville, corti e torri colombaie
 
Itinerari
Itinerario A
SISTEMA DEL CASTAGNO
Itinerario B
SISTEMA DELL'ARTE E DELLA
DEVOZIONE DAL ROMANICO AL 700
Itinerario C
CASTELLI E BORGHI
Itinerario D
VILLE CORTI E TORRI COLOMBAIE
1
Il Colombarone (Marano)
2
Casa Blu, Ospitaletto (Marano)
3
Borgo di Festà e Casa Rastelli (Marano)
4
La Salata, Festà (Marano)
5
Casa natale di Jacopo Cantelli, Monteorsello (Guiglia)
6
Casa Baraccani (Guiglia)
7
Il Monte, Roccamalatina
8
Fanano (Guiglia)
9
La Grilla, Roccamalatina
10
Il Castellaro, Roccamalatina
11
La Vignola, Roccamalatina (Guiglia)
12
I Fontanini di Sotto, Montombraro (Zocca)
13
Cavola, Montalbano (Zocca)
14
L'Usignolo, Montetortore (Zocca)
15
Dragodena, Montetortore (Zocca)
16
La Casazza, Montalto (Montese)
17
Il Palazzo, Casa del Duca, Semelano (Montese)
Itinerario E
SISTEMA DELLA NATURA E DELL'ACQUA
CONSULTA LA MAPPA

Link
Sentieri
IBC
La città del Castagno
La Strada dei Vini e dei Sapori
Linea Gotica
PromAppennino
Sistema Museale Modenese

Mappa
Dove acquistare la mappa dettagliata degli itinerari

Itinerario D
12
I Fontanini di Sotto - Montombraro
Zocca

Il nucleo dei Fontanini è, senza dubbio, tra quelli di maggiore interesse storico ed architettonico dell'intero territorio di Zocca. Il toponimo prende il nome dalla presenza di una sorgente di grande portata.

Ad una prima casa torre, ora abbassata, coronata da una colombaia con cornicione in mattoni disposti a denti di sega, è collegata una serie di fabbricati nei quali si apre un portico passante costituito, a monte, da un'unica apertura ad arco a sesto ribassato e a valle da due poderose arcate. Al centro della corte un fabbricato, nuovamente adibito ad abitazione dopo un accurato restauro, presenta finestre in arenaria di notevole pregio artistico: al piano inferiore sono del tipo ad arco a sesto acuto, mentre al piano superiore sono architravate con cornice modanata a sguscio e raffinate decorazioni che ne permettono la datazione al pieno cinquecento.

Nella parete a monte di quest'ultimo edificio si segnala una balestriera in arenaria.

L'alta torre cinquecentesca che sovrasta il nucleo è caratterizzata da un doppio ordine di aperture di colombaia e da un raffinato soffittino di gronda costituito da mattoni disposti in mensole a T e in corsi a denti di sega.

Le finestre della torre, ora tamponate, sono poste unicamente sul lato che si affaccia sull'antica strada medievale e denotano chiaramente l'originaria destinazione abitativa della costruzione.

Dalla cronaca del Capitano Ercole Auregli sappiamo che gli abitanti dei Fontanini si salvarono dalla peste del 1630.

Visualizza la foto



E-mail Credits