Portale della Comunità Montana Appennino Modena Est
Istituto per i beni artistici, culturali, ambientali - Regione Emilia-Romagna
 
Torna alla home degli Ecomusei
Parco faunistico di Festà
Home > Ville, corti e torri colombaie
 
Itinerari
Itinerario A
SISTEMA DEL CASTAGNO
Itinerario B
SISTEMA DELL'ARTE E DELLA
DEVOZIONE DAL ROMANICO AL 700
Itinerario C
CASTELLI E BORGHI
Itinerario D
VILLE CORTI E TORRI COLOMBAIE
1
Il Colombarone (Marano)
2
Casa Blu, Ospitaletto (Marano)
3
Borgo di Festà e Casa Rastelli (Marano)
4
La Salata, Festà (Marano)
5
Casa natale di Jacopo Cantelli, Monteorsello (Guiglia)
6
Casa Baraccani (Guiglia)
7
Il Monte, Roccamalatina
8
Fanano (Guiglia)
9
La Grilla, Roccamalatina
10
Il Castellaro, Roccamalatina
11
La Vignola, Roccamalatina (Guiglia)
12
I Fontanini di Sotto, Montombraro (Zocca)
13
Cavola, Montalbano (Zocca)
14
L'Usignolo, Montetortore (Zocca)
15
Dragodena, Montetortore (Zocca)
16
La Casazza, Montalto (Montese)
17
Il Palazzo, Casa del Duca, Semelano (Montese)
Itinerario E
SISTEMA DELLA NATURA E DELL'ACQUA
CONSULTA LA MAPPA

Link
Sentieri
IBC
La città del Castagno
La Strada dei Vini e dei Sapori
Linea Gotica
PromAppennino
Sistema Museale Modenese

Mappa
Dove acquistare la mappa dettagliata degli itinerari

Itinerario D
VILLE, CORTI E TORRI COLOMBAIE
Cà di Zano, Missano (Zocca)
Nell'imponenza delle ville e nella struttura tipica delle torri colombaie è insita la memoria, di famiglie nobili che hanno contribuito a fare la storia, di personaggi illustri come il geografo Jacopo Cantelli, i Bononcini, grandi musicisti, Mauro Tesi, insigne artista, che hanno portato il proprio nome lontano. Le case spesso traggono la propria denominazione proprio dai clan familiari che le costruirono e che dominavano luoghi ora sperduti, ma un tempo ricchi di vita ed importanza. A volte si hanno memorie, da antiche mappe o documenti di archivio, di località fiorenti fatte spianare per vendetta od ostilità. Sugli imponenti portali occhieggiano ancora gli stemmi scolpiti mentre le finestre decorate finemente e gli affreschi delicati sono testimonianza di una cultura vivace e raffinata. Spesso tali architetture hanno subito restauri che ne hanno pesantemente modificato la struttura, le torri sono state abbassate, i porticati demoliti, ma in un ecomuseo anche tutto questo ha la sua importanza perché il passaggio di una civiltà non è mai indolore, ognuno aggiunge o toglie qualcosa e per conservare spesso distrugge.



E-mail Credits